Nessun uomo è un’isola”

È vero che chi fa da sé fa per tre, quando parliamo di imprenditoria? In che modo l’appartenenza ad una comunità può fare la differenza per un imprenditore? Come si crea una rete sociale basata su relazioni autentiche e collaborazione?

Sono un contadino delle relazioni con a cuore il destino dell’essere umano.

Coltivo connessioni di valore tra imprese, istituzioni, associazioni, persone

per la generazione di legami che creano nel tempo opportunità ad alto impatto

per le persone, le organizzazioni e le comunità.

Generiamo Insieme Futuro

Il futuro è nelle mani di chi dice “noi”

Ascolta l’intervista con Giulio Gaudiano

“Non possiamo vivere solo per noi stessi

Le nostre vite sono collegate da mille fili invisibili

E lungo queste fibre simpatiche

Corrono le nostre azioni come cause e ritornano a noi come risultati”

— Herman Melville

Nell’economia delle relazioni, alla tua impresa serve un generatore di fiducia

Lo sviluppo di relazioni è un’attività intensa, profonda e costante nel tempo, che chiede alcune qualità che un commerciale – per quanto sia efficace nell’acquisire nuovi clienti – non è detto che le abbia. Aziende come Apple e Southwest sono ancora in grado di dominare i loro settori, ma la fonte del vantaggio è cambiata. Non competiamo più in un’economia delle risorse, ma in un’economia in cui vincono le imprese in grado di costruire, gestire e ampliare le connessioni.

Sono un connettore di relazioni, ciò che serve per la tua impresa o organizzazione non-profit

A differenza del commerciale, il networker:

  • Dà valore alla gratuità: dona tempo, esperienze ed energia senza un ritorno o un interesse specifico immediato;
  • Dà valore alla reciprocità: spende tempo insieme ad altri per scambiare esperienze;
  • Dà valore all’ascolto e alla curiosità: sfida le proprie convinzioni lasciandosi appassionare da temi laterali al proprio ambito professionale, e sa aprire un dialogo ampio;
  • Sfida lo status quo e pone le basi peer le innovazioni;
  • Dà valore all’organizzazione: perché fare network e relazionarsi richiede tempo e struttura e non permette l’improvvisazione
  • Crea relazioni sostenibili: costruisce un patrimonio sociale che crea benefici e si trasforma, nel tempo, in capitale economico per lo sviluppo dell’impresa

La pandemia ha richiamato tutti a rivedere in modo drammatico questi modi artificiali di intendere le relazioni con gli altri. Ci ha messo di fronte al fatto che le relazioni sono una realtà molto più significativa, importante e difficile da trattare di quanto pensiamo.

— Pierpaolo Donati

Attività e servizi:

  • Rappresentanza e relazioni
    • Sviluppo di community
    • Attività di networking care
    • PR in ambito politico-istituzionale
  • Consulenza sulla sicurezza ed igiene nei posti di lavoro ex D.lgs. 81/2008
    • Assunzione di incarichi esterni ASPP/RSPP
    • Formazione di base ai lavoratori
  • HR Specialist
    • Gestione e sviluppo di risorse umane
    • Direzione di team operativi
    • Attività a supporto dell’ufficio HR
  • Organizzazione di meeting, convegni ed eventi
  • Consulenza per il non-profit:
    • sviluppo e gestione di associazioni di volontariato;
    • project managment per cooperative sociali

Scopri se possono nascere sinergie. Fissa un appuntamento conoscitivo

Leggi il mio blog

Percezione dei rischi e stress

La maggior parte degli infortuni sul lavoro avvengono per cause comportamentali e le ragioni che concorrono a determinare i comportamenti inadeguati possono ricondursi a due motivazioni principali: 1. carenze di conoscenze 2. carenze di motivazione

Valutazione e metodologia stress da lavoro correlato

Lo stress lavoro-correlato, secondo l’Accordo Europeo del 08/10/2004 è in grado di produrre seri danni ai soggetti esposti. La sua valutazione è obbligatoria in tutte le organizzazioni soggette al D.L. 81/08 ed ha lo scopo di valutare se l’ambiente di lavoro, l’organizzazione ed il tipo di lavoro possono provocare stress.

Le fonti dello stress

situazioni di stress negativo e prolungato incidono fortemente sulla salute non solo psicologica del lavoratore, ma anche della salute fisica. E a livello fisico, alcuni soggetti sono portati a compensare lo stress con abitudini che aggravano ulteriormente la propria salute abusando di alcool, tabacco, cibo, sostanze psicoattive.